Lo spedizioniere internazionale

Un professionista prezioso

SpedizioniereLo spedizioniere è una figura professionale d’importanza cruciale nel commercio internazionale. Ciononostante, l’importanza che riveste e i dettagli della sua attività sono spesso sconosciuti o non adeguatamente compresi.

Con la sola esclusione della vendita di beni immateriali, ogni vendita internazionale presuppone il trasferimento di merci da un mittente a un destinatario.

 

Per trasferimento di merci dobbiamo intendere sia la movimentazione fisica della merce sia tutte le operazioni accessorie che sono indispensabili per il buon esito di una spedizione internazionale.

La movimentazione fisica è eseguita dal vettore (marittimo, aereo, camionistico, ferroviario, postale), mentre le operazioni accessorie (prenotazione presso il vettore, copertura assicurativa, trasporto al porto/aeroporto, dogana export, tratta marittima/aerea, eventuali altre necessità) sono compiute dallo spedizioniere internazionale.

Per la corretta esecuzione delle operazioni necessarie, lo spedizioniere agisce in nome proprio ma per conto del mittente. Per poter procedere, quindi, lo spedizioniere necessita di un mandato ad agire per conto del mittente. È per questo motivo che quest’ultimo, relativamente al suo rapporto con lo spedizioniere, prende il nome di mandante.

Lo spedizioniere è un operatore di elevata professionalità, sempre pronto a offrirci la sua preziosa collaborazione sia per la compilazione dei documenti sia per informazioni sulle procedure export. Naturalmente è sottinteso che lo spedizioniere opera sempre nell’interesse del mandante (dal quale riceve anche una lettera di istruzioni). Questo non significa necessariamente che il mandante sia l’esportatore italiano. A stabilire il mandante sono i termini di consegna Incoterms che sono stati pattuiti tra compratore e venditore.


ATTENZIONE

Se l’esportatore vende su base EXW, non avrà alcun controllo sull’operato dello spedizioniere. Ne consegue che l’operato dello spedizioniere resterà sempre prezioso ma sarà orientato a tutelare gli interessi del compratore estero piuttosto che quelli dell’esportatore italiano. Questo è uno dei motivi per i quali sconsiglio l’utilizzo di questo termine di resa (i motivi sono elencati nell’articolo “Incoterms: la resa Franco Fabbrica“).

 

Vediamo meglio quali sono le funzioni di uno spedizioniere internazionale:

  • Fornire consulenza sui costi di esportazione, compresi i costi di trasporto, le spese portuali, le spese consolari, i costi di documentazione, i costi della copertura assicurativa.
  • Pianificare il percorso più appropriato per una spedizione, tenendo conto dell’eventuale natura deperibile o pericolosa delle merci, dei costi, dei tempi di transito e della sicurezza.
  • Prenotare lo spazio di carico sul mezzo di trasporto del vettore: nave, aereo, treno o camion.
  • Fornire consulenza sulla copertura assicurativa e, se necessario, offrire assistenza in caso di danno o perdite del carico.
  • Indicare il modo più appropriato per spedire e imballare la merce.
  • Dare indicazioni su come preparare e presentare i documenti commerciali (fattura proforma, fattura di vendita, distinta dei colli) e di trasporto necessari per l’esportazione o l’importazione, come il CMR, la polizza di carico o l’Airway Bill.
  • Utilizzare la propria rete di spedizionieri esteri per garantire che le merci siano sdoganate e consegnate a destinazione.
  • Provvedere al tracciamento del carico fino al suo arrivo a destinazione.
  • Fornire consulenza in materia di leggi che disciplinano il commercio internazionale e altri fattori che possono condizionare la circolazione delle merci.

A seconda delle attività che svolgono e delle loro qualifiche professionali, distinguiamo diversi tipi di spedizionieri:

Consolidatori (indicati anche con il termine NVOCC – Non Vessel Operating Common Carrier)
L’attività dello spedizioniere consolidatore consiste nel raggruppare piccole partite di merce da vari esportatori e destinate a vari importatori. Il consolidatore provvede a caricare le piccole partite all’interno di un unico contenitore che viene poi spedito a destinazione. Questa procedura consente sia di realizzare un risparmio sul costo del nolo marittimo sia di utilizzare uno strumento di trasporto, il contenitore, che offre maggiore sicurezza per l’integrità del carico. I consolidatori offrono spedizioni regolari per le destinazioni più frequentate.

Operatori di trasporto multimodale (o intermodale)
L’operatore di trasporto multimodale offre un servizio di spedizione che richiede l’utilizzo di più modalità di spedizione, per esempio, strada-ferrovia-nave. Questo tipo di spedizioniere non si limita a fornire un documento di trasporto da porto a porto ma offre la possibilità di spedire la nostra merce al domicilio del destinatario fornendo al mittente un unico documento di trasporto a copertura di tutte le tratte e tutte le modalità di trasporto utilizzate.

Agenti IATA
Gli spedizionieri che forniscono servizi di trasporto per via aerea, aderiscono, nella quasi totalità dei casi, alla IATA (International Air Trasport Association), l’associazione che impone il rispetto di stringenti norme di comportamento in materia sia commerciale che di sicurezza agli operatori del trasporto aereo. Si occupa sia di trasporto di persone che di cose. Essere agenti IATA consente agli spedizionieri di effettuare consolidazioni aeree analogamente a quanto già visto per gli NVOCC nella via mare.

Broker doganali
Lo spedizioniere internazionale può agire come agente accreditato in dogana e operare su mandato dell’esportatore per espletare tutte le formalità doganali sia export che import. Lo spedizioniere è sempre in grado di soddisfare la normativa doganale agendo con un proprio operatore doganale (doganalista) interno all’azienda o incaricandone uno esterno.

A livello internazionale, le associazioni di spedizionieri aderiscono alla FIATA (Féderation Internationale des Associations de Transitaires et Assimilés), la cui sede si trova in Svizzera. Ogni paese ha una propria associazione che raggruppa gli spedizionieri nazionali:

  • in Italia la FEDESPEDI,
  • nel Regno Unito, la British International Freight Association
  • in Germania, la Deutscher Speditions und Llogistikverbrand
  • in Francia, l’Union des Entreprises de Transport et Logistique
  • negli StatiUniti, la Transportation Intermediaries Association.

 

Ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>